PENSIERI (G. LEOPARDI)

Più può lo spirito in alcuno, più la noia è frequente, penosa e terribile.

La noia è il più sublime dei sentimenti umani.

Il non potere essere soddisfatti da alcuna cosa terrena, ne, per dir così, dalla terra intera; considerare l'ambiezza inestimabile dello spazio, il numero e la mole maravigliosa dei mondi, e trovare che tutto è poco e piccino alla capacità dell'animo proprio (..)

La noia, pare a me il maggior segno di grandezza e nobiltà, che si vegga della natura umana. Perciò la noia è poco nota agli uomini di nessun momento, e pochissimo o nulla agli altri animali.

info sul libro

Annunci

Una Risposta

  1. Di Leopardi avevo un’idea sbagliata, o meglio, avevo il ricordo di giornate pallosissime trascorse nel tentativo di imparare “A Silvia” a memoria, poi Leopardi a scuola è sempre stato dipinto come una persona tristissima e pessimista.
    I pensieri leopardiani invece mi hanno fatto cambiare idea, bisogna leggere questo libro per conoscere Leopardi, la sua visione delle persone è da grande filosofo e esperto osservatore. Consigliato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: