ANIMALI TRISTI (J. PUNTI’)

Ogni volta che gli era capitato di ascoltare episodi di fuga dal mondo (gente che aveva abbandonato tutto per andarsene dalla parte opposta del pianeta) narrati talora con l’aura della leggenda metropolitana o dell’epitaffio, gli erano sembrati un esempio di invidiabile audacia e carattere. Ora però che proprio lui, in una certa misura, stava tentando di farlo, sia pure in punta di piedi e in modo estemporaneo, cominciava a capire che tutto era un semplice artificio, un passo indietro che lo portava al punto di partenza, e che, in fin dei conti, quel che cercava non era certo allontanarsi da Barbara nè avvicinarsi a Cynthia. Ciò che desiderava veramente, se ne stava convincendo, era piantar le tende in questa terra di nessuno: la leggerezza di tenere i piedi in due staffe, la comodità transitoria di chi se ne va in giro in sandali.

info sul libro

Annunci

3 Risposte

  1. Ciao! sono arrivato qui cercando le parole di magic shop che volevo mettere sul blog (come in effetti ho fatto, prendendotele in prestito 🙂 ) ed ho trovato il tuo blog..veramente bello! Passa, se ti va, sul mio, c’è la mia storia di ex-pischelletto catapultato a Hong Kong!
    A.

  2. grazie! bello che il post che parla di fuga dal mondo venga commentato da un ragazzo di hong kong.

  3. test

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: