DOVE IL SOLE NON SORGE MAI (G. SCERBANENCO)

Si alzò, innervosito, si diresse verso la porta, ma passando davanti a Emanuela si fermò. “Lei non ha nulla”, le parlava con durezza, “e se qualcuno la minaccia di mandarla in manicomio, come probabilmente avranna già fatto, non abbia paura. Ma lei ha dimenticato una cosa molto importante: che tutti soffriamo, non solo lei. E poi ne ha dimenticata un’altra: che la natura ha provveduto un potente rimedio quando si soffre: il pianto. Pianga, pianga tutte le volte che può, in qualunque luogo si trovi, di fronte a chiunque.”

info sul libro 

[O.L.] E’ il primo libro di Scerbanenco che leggo e mi ha un pò deluso. Mi aspettavo tutt’altro: pistole, sparatorie e morti. Leggendo invece questo romanzo mi sembrava di guardare una fiction di canale 5. Probabilmente ho sbagliato approccio ma voglio rifarmi, il prossimo sarà “milano calibro 9” o “venere privata”, i cosidetti capolavori dell’autore.
Cmq la storia di questo romanzo seppur semplice può appassionare e la lettura è scorrevole, si finisce in poche ore.

Annunci

There are no comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: