NON VOGLIAMO MALE A NESSUNO (A.A. V.V.)

Come si può difendere un paese che ha massacrato l’intera razza dei nativi americani, una civiltà maestosa che ha brevettato i mocassini e che controllava i fenomeni atmosferici grazie a una forma primitiva e senza fili di breakdance? Perchè, in quanto popolo, avremmo dovuto esaltarci per aver eliminato il calumet della pace in nome della pipa di crack? un paese la cui bandiera affamata di pubblicità è un profilattico contro la compassione versol il prossimo, ed equivale a un pene termoguidato (Dio) che spande il suo seme ignorante di disprezzo e presunzione sopra ogni faccia in difficoltà che si trova davanti. Un paese i cui servizi segreti hanno complottato per assassinare l’uomo che con i suoi discorsi più lo ispirava, Martin Luther King. Un paese che avanza per tutto il pianeta con la forza di un rullo compressore, come una pallina da golf obesa, contaminando innocenti popolazioni indigene con il suo Virus Bianco a base di tecnologia, incoronando nel contempo dittatori sanguinari come massimi dirigenti della cosidetta nuova economia globale. Un paese in cui le donne vengono prese e rinchiuse in una cella (la cucina) e tenute prigioniere dai lacci di un grembiule, ammanettate a forza di mestoli e spatole per le torte, e in cui sul piano della dignità umana una vagina relega chi la possiede al ruolo di bollino in una raccolta punti. Perchè L’elite di potere  americana non riconosce che una persona in grado di versare latte dai propri capezzoli è nettamente superiore a una che non ne è capace? Una presidente donna sarebbe in grado di nutrire i figli affamati dell’America grazie ai suoi capezzoli. E come si inserisce la parola Amore in tutto questo?

info sul libro

[O.L.] Ero scettico, sia perchè non mi piaciono molto le raccolte di autori diversi, sia perchè non mi fido troppo di Dave Eggers (il curatore) per fortuna però è una buona raccolta. Più si legge, più il livello dei racconti sale. Alcuni sono davvero ottimi, come gli ultimi due: “L’uomo venuto da fuori città di Sheila Heti” e “Si prega di non disturbare” di A.M. Homes.
Ce ne sono di tutti tipi e ho scoperto di non sopportare i racconti biografici di personaggi mai esistiti, li trovo di una banalità sconcertante e noiosi. Mi è rimasta impressa l’idea di “Civiltà” di Ryan Boudinot, in cui i figli devono uccidere i genitori perchè richiesto dalle leggi sul controllo demografico in una America futuristica ma non troppo. L’unica vera delusione è il racconto di Lethem, forse era troppo alta l’aspettativa ma è talmente folle da non riuscire a seguirne lo svolgimento, però vi lascio con la sua chiosa: “Ridete col viso! Piangete nel cuore!”

Annunci

3 Risposte

  1. a me invece incuriosisce (ma ancora non l’ho comprata). dopo aver letto L’opera struggente ecc sono diventato un fan di Eggers (ma ancora non ho letto altre sue cose – ho un po’ paura).
    com’è che non ti fidi di lui?

  2. … perchè ho letto le altre cose dopo L’opera struggente….

  3. era ciò che temevo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: