QUADERNI (E.M. CIORAN)

Pensare vuol dire Turbare.

————————-

Stanotte, ne sono certo, ho trovato la definizione di libertà. Quanto ad averla tenuta a mente, è un altro paio di maniche.

————————-

La volgarità, specialmente in una donna, è un eccesso di amabilità – è oltrepassare ogni limite nel desiderio di essere piacevole, gentile. La volgarità? il calore innestato sulla stupidità.

————————-

Nella vita la cosa più terribile è “non cercare più”

————————-

Si può amare chiunque, tranne il proprio vicino
(A rigore si può amare il prossimo, ma non il vicino)

————————-

Mi sento più disarmato davanti a un notaio che davanti a un aguzzino.

————————-

Sarò giudicato per ciò che ho scritto, e non per ciò che ho letto. Verità lapalissiana che perdo troppo spesso di vista. Mi attribuisco qualche merito a ogni libro che divoro.

info sul libro

[O.L.] pagina 550. Metà.

Annunci

There are no comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: