PESO LEGGERO (O. ADAM)

“Tutto bene Chef? Hai l’aria assente.”
“Scusami, è che sto riflettendo, ho tanti pensieri. Oggi ho visto Marie, ci siamo detti un sacco di cose ed era tutto parecchio confuso quindi non so, comunque si è parlato di andare in vacanza tutti e quattro insieme, magari affittare una casa coi bambini, cosi. Allo stesso tempo è più forte di me, mi chiedo se sia una buona idea, che senso ha, se sarebbe giusto fare un passo indietro, se non è debolezza o vigliaccheria. Paura della solitudine o qualcosa del genere.”
“Nessuno ti ha chiesto di essere forte, Chef, non è obbligatorio. Uno deve fare quello che gli sembra giusto. Devi fare quello che senti, Chef, di tutto il resto fregatene, sono solo stronzate da rivista all’acqua di rose”.

info sul libro

[O.L.] Mi ci voleva un romanzo cosi. Semplice, breve, intenso, triste. Da un pò di tempo leggo cose che non ho scelto, questo era tra i pacchi minimum fax (che da un pò latitano) e l’ho tirato su dal mazzo senza preoccuparmi troppo. Quindi le aspettative erano inesistenti. L’ho letto e mi è piaciuto, consigliato a chi deve riprendere fiducia nella lettura dopo aver letto 4-5 libri di fila veramente insignificanti.

Annunci

There are no comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: