LA ZUPPA

La borsa è piena di verdura – quasi tutta regalata
ce n’è talmente tanta che non sappiamo dove metterla
quindi decidiamo di cucinare per tutto il pomeriggio
improvvisando nuove ricette Manu dice soddisfatto
“che bella domenica jazz”
intanto fuori qualche fiocco di neve si perde nell’aria.
Io penso che è proprio una bella domenica
e seppur là fuori c’è parigi, non ho voglia di uscire
da questa piccola casa con l’odore di zuppa e prezzemolo tritato.
Sbircio dalla finestra i cappotti di rue robespierre
ascolto affascinato la musica di Manu e Sergio
penso al film di Biliana, ai sogni di Tatjana
ai diversi modi di vivere e alle possibilità di ognuno di noi
quando arriva la zuppa in tavola.
Non è esattamente l’ora migliore per mangiare ma lo facciamo con piacere.
Alla prima cucchiaiata Manu ripete ad alta voce
“che bella domenica jazz”
e alza il volume dello stereo quando parte l’assolo del suo trombone.
Io penso ancora in silenzio, felice, che è proprio una bella domenica
anche se il resto della mia vita è lontana
e questa è solo una parentesi che terminerà.

Annunci

There are no comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: