CEZANNE

Ho abbandonato le rive del fiume
divenute un pò fresche
ma continuo a ripetere
le stesse azioni.
Per tutta la vita
ho lavorato
per cercare di guadagnarmi da
vivere.
Non immaginavo
di finire a cercare
a tentoni
fra le nebbie di una mente
che più non mi appartiene
quel qualcosa che sento
ancora
di dover trovare.
Molti fantasmi si alzano
da giganti
eppure mi sento sempre
solo
con il mio lavoro di pura ossessione
e con la natura che non riesco a
ricreare.

Sono così lento nella mia
realizzazione
che i giorni non
basteranno.
Continuo a ripetere
le stesse azioni,
nella speranza che qualcosa
nasca dalle mie
mani.
Qualcosa
che mi sopravviverà.

Advertisements

2 Risposte

  1. caro Open, la leggo spesso. Questa volta le scrivo pure, per dirle che, questo Cezanne è buono. Poco da togliere, qualcosa da semplificare, per riuscire ad alludere ( che è meglio di ‘spiegare’ ) al “quadro” che lei dipinge. Non sono un critico professionista, o un poeta: sono un (buon) lettore. La leggo perchè mi piace la lingua e la forma che usa. Adesso non mi dia troppa importanza, ma è un piacere commentare qualcosa di buono, quando lo si trova. Saluti, Valerio.

  2. grazie, davvero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: